Telefono

(+39) 0776 301211

Storia

Il Club di Cassino è stato costituito il 17 maggio del 1973 per iniziativa dell’Avv. Vincenzo Golini Petrarcone, già socio del Club di Frosinone, e primo Presidente del Club.

I soci fondatori furono 19.

Purtroppo non ci sono molte notizie del primo periodo di attività del Club perché il materiale e i ricordi sono andati persi, resta il ricordo di convegni di natura medico-giuridico fra i quali, nel 1975, quello su “problemi connessi all’aborto” in coincidenza del referendum sulla legalizzazione dell’aborto.

Alla metà degli anni 80 fu istituito il Premio Golini Petrarcone, che prosegue tuttora con successo. Istituito per ricordare il presidente fondatore prematuramente scomparso, consiste nell’assegnazione di una somma di danaro allo studente del Liceo Classico Giosuè Carducci che ha conseguito la media più alta nell’ultimo triennio di scuola.

Nell’anno 1985 l’interclub con Pescara e Pescara Ovest culminò con il Forum “Pace lavoro e progresso” che si svolse a Montecassino, relatori Zichichi, Cianci e Pieretti. Nello stesso anno si allacciarono rapporti con l’Ateneo Cassinate con l’organizzazione di vari convegni che si sono susseguiti nel tempo.

Nello stesso periodo fu costituito il Rotaract che ha operato fattivamente per circa dieci anni.

Nel 1989 fu istituito il Premio San Benedetto Patrono d’Europa, che veniva assegnato ad uno studioso o ad un ente distintosi nella divulgazione e nella interpretazione della cultura classica. Nel 1991 i Club di Manresa Bages e di Montelimar sottoscrissero un gemellaggio con il Club, nel 1992 si aggiunse il Club di Burgos. Nacque così il Praemium Sancti Benedicti, manifestazione che si svolgeva con i club gemelli, alternativamente in Italia e in Spagna, per il conferimento del Premio.

Tale Premio è proseguito per vari anni con successo fino all’anno 2000.

Poi fu istituito il Premio S.Benedetto Giovani che è terminato dopo un periodo iniziale di notevole successo.

Sempre ispirato alla cultura benedettina fu il Convegno organizzato nel 1992 sul tema “I Benedettini e l’Europa: gli Exultet di Montecassino”; nel 1994, nel cinquantesimo anniversario della distruzione di Cassino, il Club, in segno di pace, offrì degli olivi all’Abbazia di Montecassino, che vennero piantati alla presenza del Presidente del Consiglio Ciampi.

Molti i contributi in denaro destinati al territorio e rilevanti anche quelli per la realizzazione in Costa di Avorio di un ambulatorio medico.

Il Club si è anche interessato al tema dell’orientamento per gli studenti delle scuole superiori di Cassino.

In tema di ambiente e di acqua il Club si è anche reso promotore di convegni ed iniziative per favorire lo sviluppo del fiume Garigliano, come via di comunicazione tra il Lazio e la Campania, volano di turismo e cultura ambientalista.

Il Club ha aderito nel 2004 al Protocollo di intesa con il Club di Frosinone e l’Università di Cassino per il conferimento del “Praemium S.Thomae Aquinati dicatum.”

Per ricordare il Centenario del Rotary International i Club di Cassino, Frosinone e Fiuggi, con l’Università di Cassino-Cattedra di Storia contemporanea, hanno curato la pubblicazione  del volume “Spirito rotariano ed impegno associativo nel Lazio Meridionale”  ove sono riportate molte notizie storiche del Club.

Nel corso degli anni sono stati realizzati vari interclub, anche fuori regione ed all’estero in Svezia ed in Australia.

Di particolare rilevanza è stata la partecipazione alla campagna End Polio Now: per l’impegno e i risultati ottenuti il Club ha ricevuto il riconoscimento da parte del Distretto nell’anno 2014

Nel 2008 è stato costituito l’Interact (28 soci oltre 16 aspiranti), che ha collaborato con i rotariani in varie attività, tra cui la giornata di prevenzione del diabete e il banco farmaceutico.

Nell’anno 2014 è stato ricostituito il Rotaract

Nell’anno 2016 è stato costituito l'Interact scolastico presso il Liceo Scientifico Pellecchia di Cassino.

I 3 Club giovanili annoverano molto iscritti e sono il fiore all’occhiello del Club.

Da alcuni anni si realizzano progetti di servizio nel settore sanitario che ormai sono consolidati nel programma annuale del Club, sono la giornata di prevenzione del diabete e il banco farmaceutico in tutte le farmacie della città con donazione dei farmaci alle associazioni, alle Parrocchie e alla Croce Rossa.

Importante anche il progetto di alfabetizzazione informatica per disabili tenutosi nella scorsa primavera.

 

Soci Fondatori

Vincenzo Golini Petrarcone


Otello Agostinelli


Renato Bartolomucci


Luigi Belli


Alfredo Bisagni


Marsilio Casale


Ugone D’Amelio


Antonio Di Blasio


Giuseppe Di Lenardo


Mario Festa


Alberto Levi


Mario Mancini


Luigi Marolda


Alfredo Melloni


Francesco Patini


Aldo Recchia


Francesco Roselli


Gianfranco Scarlini


Marcantonio Tibaldi


Aiutaci ad apportare cambiamenti duraturi nelle comunità di tutto il mondo